L’ Academy Museum of Motion Pictures ha annunciato il 19 ottobre 2020 che la studiosa, programmatrice ed educatrice Jacqueline Stewart è stata nominata Direttore artistico e della programmazione artistica. In questa nuova posizione esecutiva, Stewart guiderà la strategia e la pianificazione per le iniziative di programmazione curatoriale, educativa e pubblica del Museo dell’Accademia, comprese mostre, proiezioni, simposi, pubblicazioni, workshop e programmi K-12. Stewart entrerà a far parte del museo nel gennaio 2021 e riferirà al direttore e presidente del Museo dell’Accademia, Bill Kramer.

Le parole di Bill Kramer

Bill Kramer ha dichiarato: “Jacqueline Stewart è una potente leader nel mondo del cinema. La sua stimolante storia di borse di studio, insegnamento, programmazione, costruzione di partnership comunitarie e lavoro d’archivio, combinata con la sua dedizione all’inclusione e all’accessibilità, la rendono una leader ideale per il museo. Con la sua straordinaria capacità di coinvolgere il pubblico e il suo impegno nel mostrare la storia diversificata e affascinante dei film, sarà una parte vitale della nostra missione per promuovere la comprensione, la celebrazione e la conservazione del cinema “.

Le parole di Jacqueline Stewart

“In qualità di studiosa che ricerca, insegna, presenta e archivia film, vedo come il cinema modella la nostra comprensione della storia e della cultura, delle altre persone e di noi stessi, in modi profondi e duraturi. Nel mio lavoro per creare spazi accoglienti in cui le persone possano vedere i film, ho visto che i film hanno una capacità unica di galvanizzare il dialogo e coltivare l’empatia “, ha detto Jacqueline Stewart. “Sono entusiasta di unirmi al team del Museo dell’Accademia in questo momento critico per l’istituzione e per il nostro mondo, per coinvolgere visitatori e partner in conversazioni accessibili e sfaccettate sulla storia del cinema e sull’impatto che il cinema ha sulle nostre vite”.

Le cariche precedenti della Stewart 

La Stewart si unisce all’Academy Museum provenendo dal Dipartimento di Cinema e Studi sui Media dell’Università di Chicago, dove insegna storia del cinema americano, specializzandosi nel cinema afroamericano dall’era del muto ad oggi. Stewart è anche il direttore dell’iniziativa Arts + Public Life dell’università, che fornisce piattaforme per artisti e accesso alla programmazione artistica attraverso residenze artistiche, educazione artistica, imprenditoria creativa e programmi e mostre guidati da artisti. Attualmente fa parte del comitato consultivo curatoriale per la prossima mostra del Museo dell’ Accademia Regeneration: Black Cinema 1898-1971, che esplora la cultura visiva del cinema nero dai suoi primi giorni fino a subito dopo il movimento per i diritti civili.

Le pubblicazioni di Jacqueline Stewart

Scrittrice pluripremiato, Stewart è l’autore di “Migrating to the Movies: Cinema and Black Urban Modernity”, uno studio sugli afroamericani e il cinema muto, ed è stato il co-editore di LA Rebellion: Creating a New Black Cinema, uno studio fondamentale della prima generazione di cineasti neri formati da una scuola di cinema dell’ UCLA, tra cui Charles Burnett, Julie Dash e Haile Gerima. Gli scritti di Stewart sono apparsi in Critical Inquiry, Film Quarterly, Film History e The Moving Image. Ha due libri in uscita sui registi William Greaves e Spencer Williams.

Il sostegno alle sue ricerche

La ricerca di Stewart è stata sostenuta da numerose sovvenzioni e borse di studio, tra cui lo Schomburg Center for Research in Black Culture della New York Public Library, lo Shelby Cullom Davis Center for Historical Studies presso la Princeton University, il Kluge Center presso la Library of Congress e il National Endowment for the Humanities. Nel 2019, Stewart è stata membro anziano presso il National Museum of African American History and Culture (NMAAHC) dello Smithsonian Institution a Washington, D.C.

Silent Sunday Nights

Programmatrice premurosa e coinvolgente, Stewart è l’ospite di “Silent Sunday Nights” su Turner Classic Movies, che presenta film muti da tutto il mondo, e ha co-curato Pioneers of African American Cinema per Kino Lorber, una raccolta di opere di primi registi afroamericani. Nativo del South Side di Chicago, Stewart ha fondato il South Side Home Movie Project nel 2005 per preservare, digitalizzare e proiettare filmati amatoriali che documentano la vita quotidiana dal punto di vista dei residenti di South Side.

I tre mandati presso il National Film Preservation Board 

Appassionata archivista cinematografica e sostenitrice della conservazione dei film, Stewart ha studiato archiviazione di immagini in movimento all’ UCLA e alla Cineteca di Bologna in Italia. È stata nominata per tre mandati presso il National Film Preservation Board (NFPB), che fornisce consulenza al Bibliotecario del Congresso sulla politica di conservazione dei film. In qualità di presidente della NFPB Diversity Task Force, Stewart ha guidato la stesura di rapporti su diversità, equità e inclusione nel National Film Registry e nella professione di cineteca. Stewart ha fatto parte dei Boards of Chicago Film Archives, della Society for Cinema and Media Studies e dell’Association of Moving Image Archivists.

Gli incarichi presso l’ Università di Chicago e la Northwestern University

Stewart ha ricoperto incarichi di facoltà presso l’ Università di Chicago e la Northwestern University. Ha conseguito il dottorato di ricerca in inglese presso l’Università di Chicago e la laurea in inglese presso la Stanford University.

Daniela Torrani

Jacqueline-Stewart
Academy Museum of Motion Pictures
Jacqueline Stewart
Jacqueline-Stewart Academy Museum of Motion Pictures Jacqueline Stewart

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.