Inaugurato il 19 settembre di quest’anno, proseguirà fino a febbraio 2021 il progetto espositivo dal titolo “Attraverso le avanguardie”, a cura di Roberto e Marco Niccoli, all’interno di APE Parma Museo.

APE Parma Museo

Ape Parma Museo, aperto nel giugno 2018 nel pieno centro storico parmense, si pone come un luogo capace di accogliere le diverse espressioni artistiche e culturali, attraverso iniziative che spaziano da mostre d’arte a concerti, da spettacoli teatrali a convegni, da conferenze a presentazioni di libri; proprio da ciò deriva l’acronimo del nome, dove la A sta per “Arti”, la P per “Performance” e la E per “Eventi”. 

Attraverso le Avanguardie, Giuseppe Niccoli.

La Fondazione Monteparma, ideatrice e realizzatrice del polo museale, ricavato all’interno di un vecchio edificio storico ormai in disuso, ha scelto per mezzo di “Attraverso le Avanguardie” di ricordare la figura di Giuseppe Niccoli, e la galleria da lui gestita, per la sua straordinaria attività di scoperta e valorizzazione di talenti. La mostra, curata dai figli, ovvero Roberto e Marco Niccoli, presenta al grande pubblico opere di artisti internazionali come Afro, Agostino Bonalumi, Alberto Burri, Enrico Castellani, Alik Cavaliere, Ettore Colla, Piero Dorazio, Lucio Fontana, Conrad Marca Relli, Fausto Mellotti, Angelo Savelli, Salvatore Scarpitta, Mario Schifano e molti altri.

Conrad Marca-Relli

Il tentativo è quello di omaggiare le numerose correnti artistiche seguite all’interno dei progetti paterni negli scorsi 50 anni, facendo un lavoro di archivio e di riscoperta di artisti e movimenti dimenticati. Un posto di riguardo nell’esposizione, ce l’ha il pittore statunitense Conrad Marca- Relli, trasferitosi nel 1997 a Parma.

Non molto conosciuto nel panorama italiano, nonostante le sue origini, in realtà fu un elemento di spicco all’interno della New York School e per questo presente in tutti gli annuari di pittura e scrittura dal 1953 al 1957, ma anche professore e una personalità che dell’Arte aveva veramente fatto una missione.

Il progetto editoriale “Attraverso le Avanguardie”.

Il titolo dell’esposizione, si rifà a un progetto editoriale di Giuseppe Niccoli, dal nome appunto “Attraverso le Avanguardie”, che ha dato vita a cataloghi e veri e propri manuali di Storia dell’Arte, a cui la mostra riserva molto spazio.

Del resto, Giuseppe Niccoli proveniva dal mondo dell’editoria: da agente editoriale di Rizzoli, aprì quattro punti vendita a Trieste, Firenze, Pescara e Parma, scegliendo poi quest’ultima come sua città adottiva, in cui fece il grosso del suo lavoro inaugurando una libreria specializzata in volumi d’arte. 

Quest’ultimo fu il progetto che da negozio divenne spazio espositivo, mutando poi per l’appunto in la Galleria Niccoli, nel 1980, tutt’oggi aperta e cardine nel panorama artistico moderno italiano.

Laura Galasso

Conrad Marca-Relli_Death of Jackson Pollock
Conrad Marca-Relli_The Struggle_1955
Attraverso le avanguardie
Attraverso le avanguardie
Attraverso le avanguardie
Attraverso le avanguardie
Attraverso-le-Avanguardie.-Giuseppe-Niccoli-visione-e-coraggio-di-una-Galleria
Conrad Marca-Relli_Death of Jackson Pollock Conrad Marca-Relli_The Struggle_1955 Attraverso le avanguardie Attraverso le avanguardie Attraverso le avanguardie Attraverso le avanguardie Attraverso-le-Avanguardie.-Giuseppe-Niccoli-visione-e-coraggio-di-una-Galleria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *