Nel centro di Londra, vicino alla stazione della metropolitana di Tottenham Court Road, un tempo cuore della scena musicale della capitale, sta per nascere “Outernet Arts”, uno spazio che è parte della riqualificazione dell’ area di Denmark Street. L’area comprenderà, negozi, bar, ristoranti, uffici, appartamenti e un locale di musica sotterraneo da 2.000 posti,  il più grande spazio di musica dal vivo creato a Londra dal 1940. 

Marco Brambilla

Il fulcro sarà una struttura a cubo con giganteschi schermi che mostreranno pubblicità e video promozionali ma anche arte. L’artista canadese Marco Brambilla, noto anche per la regia di Demolition Man, curerà un programma che che ha l’ambizione di essere paragonato a quello della Turbine Hall della Tate Modern di Londra, con 2.000 metri quadrati di schermi a 8K di risoluzione si annuncia come la più grande tela digitale del mondo.

La performance di Marina Abramović. 

Uno delle primi lavori presentati sarà quello pioniera della performance Marina Abramović. Presenterà in esclusiva l’opera “Seven Deaths of Maria Callas”, in cui rievoca le morti dell’opera e coinciderà con l’apertura della sua attesa mostra alla Royal Academy of Arts.

Crossroads” di Bruce Conner e Marco Brambilla

Uno dei film previsti nel programma è “Crossroads” di Bruce Conner che utilizza filmati inediti, restaurati ad alta definizione, dei test della bomba all’idrogeno avvenuta nel 1946 sull’atollo di Bikini.

Brambilla, noto per la sperimentazione tecnologia in funzione della sua espressione artistica, presenterà una nuova installazione basata sul tempo, gli schermi alti cinque piani avvolgeranno lo spettatore e cambieranno nel corso della giornata. Ha affermato: “La tecnologia oggi offre l’opportunità di mostrare il lavoro digitale con una risoluzione che è quasi realistica, in un certo senso nitida come la visione da una finestra“.

La riqualificazione di Denmark Street

La riqualificazione di Denmark Street, che dovrebbe essere completata entro l’autunno 2021, includerà anche studi di registrazione gratuiti e luoghi dedicati agli artisti di strada.

Verrà creato un boutique hotel nelle proprietà che un tempo erano la casa dei Sex Pistols.

Philip O’Ferrall, amministratore delegato di Outernet Global ha affermato: “Outernet Arts vuole essere un luogo dove esporre opere che siano inclusive e accessibili a tutti.

Le parole di Marco Brambilla

Marco Brambilla ha dichiarato: “Il programma Outernet Arts vuole creare un’intimità tra lo spettatore e l’artista, presentando le opere su una scala senza precedenti utilizzando la tecnologia più avanzata. Il nostro programma riguarda l’accessibilità e l’inclusione, penso che l’aspetto realistico degli schermi video possa comunicare in modo molto potente con il nostro immaginario collettivo. All’interno dello spazio, non ti sembrerà di guardare uno schermo ma di guardare in profondità attraverso una porta per un’altra dimensione.

Elisa Bozzarelli

Marco Brambilla Outernet Arts
Outernet Arts
Marina Abramovic
Sex Pistols
Outernet Arts
Outernet Arts
Outernet Arts
Outernet Arts
Outernet Arts
Outernet Arts
Outernet Arts
Outernet Arts
The Seven Deaths of Maria Callas
Outernet Arts
Marco Brambilla Outernet Arts Outernet Arts Marina Abramovic Sex Pistols Outernet Arts Outernet Arts Outernet Arts Outernet Arts Outernet Arts Outernet Arts Outernet Arts Outernet Arts The Seven Deaths of Maria Callas Outernet Arts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.