Il narcisismo da social network può avere effetti collaterali imprevisti e conseguenze decisamente spiacevoli. Ne sa qualcosa Fedez che lo scorso gennaio, nelle sue Instagram Stories, condivise per alcune ore una clip con immagini delle prove in studio del brano ‘Chiamami per nome’ che, in coppia con Francesca Michielin, presenteranno sul palco del prossimo Festival di Sanremo. Ma qualcosa andò storto e per qualche secondo si ascoltò anche l’audio, non disattivato (come da regolamento il pezzo deve essere inedito), diventando per qualche ora, a rischio di esclusione.  Il pezzo scritto da Fede e Francesca, insieme a Davide Simonetta, Alessandro Mahmoud e Alessandro Raina, segna il ritorno dei due artisti dopo i successi di ‘Magnifico’ e ‘Cigno Nero’. 

FEDEZ: “HO L’ANSIETA’, MA…”

Per Francesca si tratta di un ritorno alla kermesse, per Fedez è una prima volta. “Un po’ di ansietà ce l’ho” – racconta Federico – “ma voglio vivermi questa esperienza come tale”. 

Uscirà in contemporanea un album? “No, solo quello di Francesca, io ho delle tracce pronte, ma non le farò uscire adesso. Questo è il periodo delle cose non ponderate, c’è la voglia di cambiare. Mi ha sempre affascinato l’idea di vivere la musica con gli amici in maniera collettiva stile factory di Andy Wharol, senza pensare troppo alle dinamiche. Negli anni passati mi davo dato delle scadenze, ma così ti perdi la magia del viaggio”.

Francesca, suonerai sul palco del Festival? “No. Mi porterò gli strumenti in Riviera, ma resteranno nel monolocale che avrò a disposizione. Voglio comunicare dal palco senza filtri e poi il pezzo suonato dall’orchestra, è molto emozionante”. 

‘SCENA UNITA’: AVANTI TUTTA! 

Fede a Sanremo porterai avanti anche le istanze, verso i lavoratori…  “ Sì. Faccio riunioni una volta a settimana con Cts di Scena Unita (www.scenaunita.org il progetto nato da Fedez per i lavoratori dello spettacolo; ndr). Si era parlato di partecipare a ‘Casa Sanremo’, ma pare stia naufragando. Noi andiamo avanti, uniti e determinati”. 

YOGA E MEDITAZIONE PER COMBATTERE L’ANSIA DEL FESTIVAL

Come gestite stress e tensione?

Francesca – “A parte lo yoga, mi sto dedicando a nuovi podcast. La prima ospite sarà Matilda De Angelis, parleremo di body positivity e di parità di genere”.

Fedez – “Vado in sala prove o faccio la meditazione trascendentale di David Lynch, che consiglio a tutti”. 

Francesca una battuta su Fedez. “Sta prendendo il Festival in maniera serissima, studiamo dallo stesso maestro di canto”.

E tu Fede, che mi dici di lei?  “Quando è avvenuto il ‘fattaccio’ (lo spoileramento; ndr) avrebbe potuto apostrofarmi in qualsiasi modo, e invece mi ha fornito un grande supporto psicologico! Entrai in studio il giorno dopo, dicendo “Ne siamo usciti più uniti”. Mi mandarono tutti a ca*are!” (ride). 

EUROVISON? MEGLIO NON PENSARCI!

Ipotesi Eurovision: come vivreste quel palco?

Fedez – “La mia vita ad oggi arriva fino a Sanremo e al fatto che, due settimane dopo, diventerò nuovamente papà!”.

Francesca – “Sono concentrata sul pezzo, sulla gara e a lanciare un bel messaggio: all’ ipotesi di Eurovision preferisco non pensare”.

Sonja Annibaldi

Fotografie : ©Fabrizio Cestari 

Francesca Michielin e Fedez_ph Fabrizio Cestari
Francesca Michielin e Fedez_ph Fabrizio Cestari (1)
Francesca Michielin e Fedez_ph Fabrizio Cestari (2)
Francesca Michielin e Fedez_ph Fabrizio Cestari Francesca Michielin e Fedez_ph Fabrizio Cestari (1) Francesca Michielin e Fedez_ph Fabrizio Cestari (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.